Azienda Agricola Poggio Salvi | produzione vino chianti colli senesi

In Vigna
Le Vigne di Poggiosalvi


uva del vigneto a poggio salviI vini della POGGIO SALVI sono prodotti essenzialmente con vitigni autoctoni come il Sangiovese, che è la base di tutti i nostri vini rossi, e riflettono pertanto le peculiarità dei vari terroir di produzione e le caratteristiche del sangiovese, talvolta vinificato in purezza, oppure accompagnato da altri vitigni autoctoni (Canaiolo, Mammolo, Colorino) o internazionali (Merlot) solo per smussarne certe angolature o per esaltarne il gusto.
Il Sangiovese o Sangioveto è tradizionalmente il vitigno più diffuso in Toscana. Entra negli uvaggi di centinaia di vini, tra i quali alcuni dei più prestigiosi vini italiani come Chianti, Brunello di Montalcino, Vino Nobile di Montepulciano, Morellino di Scansano e molti altri, forse meno conosciuti, ma altrettanto validi.
In generale si parla di Sangiovese, ma in realtà questo termine definisce un gran numero di varietà (o cloni) nelle quali si è differenziato nel corso dei secoli e nei diversi territori. In Toscana ad esempio se ne distinguono due grandi famiglie: il Sangiovese Grosso, che comprende tra gli altri le varietà Brunello (utilizzato per la produzione dell'omonimo vino) ed il Prugnolo Gentile (utilizzato per la produzione del Vino Nobile di Montepulciano), ed il Sangiovese Piccolo, utilizzato in gran parte della regione. Nelle vigne dell’azienda si producono, anche se in quantità limitata, il Colorino, uva che da essenzialmente “colore”, il Canaiolo ed il Ciliegiolo. Si coltivano anche due vitigni a bacca bianca, la Malvasia del Chianti ed il Trebbiano utilizzati essenzialmente per il Vin Santo del Chianti, il nostro vino da dessert. Limitato è l’uso di vitigni internazionali come il Merlot e l’Alicante che troviamo come completamento di alcuni vini rossi ed il Sauvignon Blanc per la produzione dell’unico vino bianco prodotto dalla Poggio Salvi, il Refola.

Vigna del Bosco in Sovicille, Località Poggio Salvi - Sovicille Siena

Uva: Sangiovese Grosso

Sistema di allevamento: cordone speronato

Terreno: mediamente argilloso, ricco di ferro riconoscibile dal tipico colore rosso della terra, frammisto ad ampie zone tufacee e con residui fossili e di carbone

Età delle viti: 15 anni di età

Altitudione: dai 300 ai 250 metri s.l.m.

Densità di impianto: circa 5000 ceppi/ettaro, sesto d’impianto 2,5 X 0,70

Esposizione: sud/sud-ovest

Resa: 6000 kg di uva per ettaro

Vini prodotti: Campo del Bosco

Vigna Sant’Anna in Sovicille, Località Poggio Salvi – Sovicille SI

Uva: Sauvignon blanc

Sistema di allevamento: Guyoy

Terreno: mediamente argilloso, ricco di ferro riconoscibile dal tipico colore rosso della terra, frammisto ad ampie zone tufacee e con residui fossili e di carbone

Età delle viti: 20 anni di età

Altitudione: 300 metri s.l.m.

Densità di impianto: sesto d’impianto 2,5 X 0,70

Esposizione: ovest

Resa: 7500 kg di uva per ettaro

Vini prodotti: Refola IGT Toscano

Vigna la Casella in Sovicille, Località Poggio Salvi – Sovicille SI

Uva: Sangiovese Grosso, Trebbiano, Malvasia

Sistema di allevamento: cordone speronato

Terreno: ricco di ferro riconoscibile dal tipico colore rosso della terra, frammisto ad ampie zone tufacee e con residui fossili, dicarbone e sassi di decomposizione di rocce originarie

Età delle viti: 8 anni di età

Altitudione: dai 300 ai 250 metri s.l.m.

Densità di impianto: circa 5000 ceppi/ettaro, sesto d’impianto 2,5 X 0,70

Esposizione: sud/sud-ovest

Resa: 7000 kg di uva per ettaro

Vini prodotti: Chianti Colli Senesi, Barontoli IGT Toscano, Vin Santo del Chianti


Le suddette vigne appartenenti all’Azienda Agricola Poggio Salvi di Jacopo Bonucci & C. Ss e si trovano a circa 11 chilometri a sud-ovest di Siena, nel Comune di Sovicille in provincia di Siena, sulle pendici di una dolce collina alta 280 m.s.l.m., nel cuore della Toscana. Poggio Salvi è ricompreso all’interno del Chianti Colli Senesi, una delle sette sottozone riconosciute dalle norme della Denominazione di Origine Controllata e Garantita (D.O.C.G.) del Chianti. L’azienda si estende su una superficie totale di 15 ettari in un terreno di medio impasto contrassegnato da zone tufacee tipiche dei dintorni di Siena. Il clima è caratterizzato da inverni freddi, primavere umide ed estati molto calde e asciutte che favoriscono la maturazione delle uve. I vigneti coprono circa 8 ettari di cui cinque sono iscritti all’albo del Chianti Colli Senesi D.O.C.G., mentre i rimanenti producono vini ad indicazione geografica. Alcuni impianti risalgono agli anni ’70, ma la maggior parte è stata impiantata di recente con un’alta densità di piante per ha (5.000).

Vigne di Argiano, Nottola, Metina e Gracciano in Montepulciano

Uva: Prugnolo Gentile, Canaiolo, Mammolo

Sistema di allevamento: cordone speronato

Terreno: tessitura mediamente argillosa frammista ad ampie zone tufacee, tendenzialmente magro, con sporadici affioramenti di sabbie

Età delle viti: 20 anni di età media

Altitudione: dai 300 ai 250 metri s.l.m.

Densità di impianto: circa 5000 ceppi/ettaro, sesto d’impianto 2,5 X 0,70

Esposizione: le vigne si trovano a Nottola, Argiano, Metina e Gracciano zone considerate tra le più vocate per la produzione del Vino Nobile. Le esposizioni sono ottimali e la vicinanza del lago Trasimeno garantisce inverni miti ed estati non troppo secche che permettono alle viti di avere un ciclo vegetativo regolare.

Resa: 7000 kg di uva per ettaro

Vini prodotti: Vino Nobile di Montepulciano


Dal 2001 la POGGIO SALVI S.a.s ha preso in gestione l’Azienda Agricola Montenero di proprietà dell’Istituto Diocesano per il Sostentamento del Clero della Diocesi di Montepulciano-Chiusi-Pienza. L’estenzione dell’azienda è assai grande ma la parte a vigna rimasta all’azienda Montenero è di solo 14 ettari di cui circa 8 impiantati negli anni ’90 ed il resto recentemente rinnovati. L’azienda Montenero produce circa 400 Hl di Vino Nobile di altissima qualità in quanto le vigne si trovano nelle zone più vocate per la produzione del Vino Nobile come Nottola, Argiano, Metina e Gracciano e tutte hanno esposizioni ottimali permettono alle viti di avere un ciclo vegetativo regolare.

Vigna Poggio Bestiale a Manciano (Grosseto)

Uva: Sangiovese, Ciliegiolo, Alicante, Merlot

Sistema di allevamento: cordone speronato

Terreno: tufaceo sabbioso

Età delle viti: 20 anni di età media

Altitudione: circa 30 metri s.l.m.

Densità di impianto: circa 5000 ceppi/ettaro, sesto d’impianto 2,5 X 0,70

Esposizione: le vigne si trovano su un pianoro di fronte alla costa Tirrenica con un’esposizione ottimale per la maturazione dell’uva. Il clima è influenzato, da una parte, dalla vicinanza del mare e dall’altra dalle colline che formano una barriera protettiva contro il vento

Resa: 8000 kg di uva per ettaro

Vini prodotti: Morellino di Scansano

 

Il Morellino di Scansano Poggio Salvi proviene dalla vigna Poggio Bestiale che si trova a nord di Magliano in Toscana, sulle delle dolci colline esposte a sud ovest ad un’altitudine di circa 250 mt s.l.m.. Il terreno è di medio impasto ricco di scheletro e ben drenato che garantisce ogni anno il raggiungimento di vini di qualità.